Provvedimento della Banca d’Italia – Obbligo di comunicazione per i soggetti che prestano servizi basati su strumenti a spendibilità limitata (es. chiavi prepagate, app di pagamento a circuito chiuso, ecc.)
Provvedimento della Banca d’Italia – Obbligo di comunicazione per i soggetti che prestano servizi basati su strumenti a spendibilità limitata (es. chiavi prepagate, app di pagamento a circuito chiuso, ecc.)

Infonews CONFIDA 17/2019

Desideriamo comunicare che il D. Lgs. 218/2017 ha recepito il pacchetto legislativo europeo sui servizi di pagamento.

La Banca d’Italia, con un provvedimento, ha dato attuazione alle previsioni contenute nel D.lgs. n. 218/2017 introducendo, in particolare, l’obbligo per i soggetti che prestano servizi basati su strumenti a spendibilità limitata (quindi anche le imprese di gestione di distributori automatici) di comunicare entro il 30 aprile attraverso PEC il valore complessivo delle operazioni di pagamento eseguite tramite questi strumenti.

L’obbligo di comunicazione sussiste esclusivamente nel caso in cui il valore complessivo delle operazioni di pagamento (attraverso strumenti a spendibilità limitata come ad es. le chiavi precaricate, le app di pagamento a circuito chiuso ecc.) eseguite nell’anno solare precedente a quello in cui si effettua la comunicazione medesima sia superiore all’importo di 1 milione di euro.

È possibile leggere la circolare completa al seguente link:

https://www.confida.com/servizi-circolari/