Obbligo di comunicazione per i soggetti che prestano servizi basati su strumenti a spendibilità limitata
Obbligo di comunicazione per i soggetti che prestano servizi basati su strumenti a spendibilità limitata

Infonews CONFIDA 52/2021

In riferimento alle nostre precedenti comunicazioni in argomento ed in particolare alla circolare generale di CONFIDA 03/2019 del 9 aprile 2019, ricordiamo che il 30 aprile scade il termine per la comunicazione del valore complessivo delle operazioni di pagamento eseguite tramite strumenti a spendibilità limitata.

L’obbligo di comunicazione sussiste esclusivamente nel caso in cui il valore complessivo delle operazioni di pagamento (attraverso strumenti a spendibilità limitata come ad es. le chiavi precaricate, le app di pagamento a circuito chiuso ecc.) eseguite nell’anno solare precedente a quello in cui si effettua la comunicazione medesima sia superiore all’importo di 1 milione di euro.

Si ricorda inoltre che il Provvedimento della Banca d’Italia prevede che le informazioni comunicate siano certificate:

  • da un revisore indipendente, ai sensi di quanto previsto dal decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 39, come modificato dal decreto legislativo 17 luglio 2016, n. 135

oppure

  • dall’organo con funzione di controllo, ove presente, ovvero dalla struttura interna competente a effettuare i controlli di conformità.

Di seguito inviamo il link alla pagina delle FAQ della Banca d’Italia:

https://www.bancaditalia.it/compiti/sispaga-mercati/strumenti-pagamento/normativa/FAQ_provvedimento_11_ottobre_2018.pdf