Non più tollerabili scassi, furti, danneggiamenti e interruzione dei servizi a causa del diffondersi ed intensificarsi delle azioni criminose – CONFIDA prende posizione e chiede un incontro urgente al Ministero dell’Interno
Non più tollerabili scassi, furti, danneggiamenti e interruzione dei servizi a causa del diffondersi ed intensificarsi delle azioni criminose – CONFIDA prende posizione e chiede un incontro urgente al Ministero dell’Interno

Infonews CONFIDA 07/2017

CONFIDA  si rende interprete e si fa portavoce del profondo disagio delle imprese associate, e non solo, a motivo dei rilevanti danni economici derivanti dalla rottura ed inagibilità dei distributori automatici, sottrazione di denaro nonché all’immagine e funzionalità del servizio conseguenti al diffondersi ed intensificarsi  delle azioni criminose.

Nei giorni scorsi, a cura del Presidente dell’Associazione, è stata inviata formale comunicazione al Ministero dell’Interno per chiedere un incontro per rappresentare in modo più dettagliato il dilagarsi del fenomeno criminoso.

Pronto e positivo è stato il riscontro da parte del Ministero dell’Interno il giorno 14 marzo il Presidente dell’Associazione congiuntamente al Rappresentante di Confcommercio – Imprese per l’Italia  incontreranno il Vice Prefetto Maurizio Falco e il Vice Prefetto Vittorio Lapolla.