Sani e inForma. Progetto 2009 - 2010

Torna alla lista attività

Sani e inForma. Progetto 2009 - 2010

Prosegue l’impegno di CONFIDA per quanto concerne l’offerta di una più ampia gamma di prodotti in aderenza alle linee guida contenute nel Programma interministeriale “Guadagnare Salute - Rendere più facili le scelte salutari” per una equilibrata alimentazione e sani stili di vita nei giovani in età scolare.

 

Dopo il Codice di autoregolamentazione “L’impegno del Vending per la salute dei consumatori” del 2007 , con il quale Operatori associati si assumono precisi impegni relativamente alle Scuole primarie, l’attenzione dell’Associazione ad una alimentazione equilibrata si è concretizzata con la proposta del progetto “SANI e inFORMA CONFIDA” nel 2009.

 

La proposta di CONFIDA è stata predisposta, grazie alle linee d’indirizzo della Commissione “Dieta e Nutrizione” e al prezioso contributo di progettazione  e di sperimentazione di uno specifico “gruppo di pilotaggio”, per far fronte alla sempre più pressante e diffusa domanda delle Autorità sanitarie, di quelle del mondo della Scuola e di altri Soggetti interistituzionali.

 

Il progetto “SANI e inFORMA CONFIDA” era incentrato su tre fondamentali con l’obiettivo di identificare un particolare servizio di ristoro a mezzo distributori automatici nelle scuole secondarie. Tre fondamentali che nel 2009 hanno rappresentato una vera e propria assunzione di responsabilità per le aziende che hanno aderito al progetto, e che oggi sono da considerarsi come “obiettivi” perché si tratta di assicurare e dare continuità ai seguenti “impegni”:

 

v  favorire il consumo di alimenti salutari tramite i distributori automatici

v  monitorare i dati di vendita dei prodotti salutari nei distributori automatici

v  comunicare sani stili di vita e messaggi di solidarietà sociale nelle aree di ristoro

 

Siamo certi che il progetto SANI e inFORMA ha rappresentato una valida opportunità per le imprese associate che condividono il “valore” della sostenibilità economico-sociale del fare impresa e proseguono nel loro impegno volto a instaurare un programma di collaborazione con i diversi Soggetti interistituzionali che localmente presidiano l’educazione dei ragazzi in età scolare.

 


Allegati: