Stati Generali della Sicurezza. Presentazione del report intersettoriale sulla criminalità predatoria
Stati Generali della Sicurezza. Presentazione del report intersettoriale sulla criminalità predatoria

Infonews CONFIDA 63/2017

Confcommercio-Imprese per l’Italia si è resa interprete e si è fatta portavoce del grave disagio delle imprese del Vending per i il diffondersi ed il ripetersi dei furti e dei danni causati dalla microcriminalità.

La grave questione dei reati predatori ai danni della distribuzione automatica è stata illustrata dalla dr.ssa Daniela Floridia, Responsabile Ufficio Legalità e Sicurezza della nostra Confederazione Generale, al Convegno OSSIF “Stati Generali della Sicurezza. Presentazione del Report Intersettoriale sulla Criminalità Predatoria”, (riferimento link http://www.ossif.it/ > Convegno Stati Generali sulla Sicurezza>Documenti>Floridia) che si è svolto il 14 dicembre scorso a Roma alla presenza del Ministero dell’Interno, di numerosi Rappresentanti dell’economia e del credito nonché delle Associazioni di rappresentanza delle realtà più esposte al rischio microcriminalità.

Si è trattato di un appuntamento di assoluto rilievo nel quale ci è stata data l’opportunità di dare “voce” e visibilità ad un fenomeno di particolare criticità per il nostro Settore e questo – mi preme sottolinearlo – grazie alla rete di proficui rapporti di collaborazione che la nostra Associazione ha saputo costruire con i vari Referenti della Struttura di Confcommercio.

Di certo abbiamo consapevolezza che la questione degli atti vandalici e dei furti se, da un lato, fa registrare una sorta di recrudescenza nel nostro Settore, dall’altro è conseguenza di un fenomeno di così ampia portata sociale che ben difficilmente è risolvibile in tempi stretti.

Pur con tutte le difficoltà e con il “realismo” che la situazione impone, non ci si può abbandonare alla sfiducia e Confida ha il dovere di porre la questione tra le proprie priorità perché anche le imprese della distribuzione automatica hanno a pieno titolo un “diritto di cittadinanza”, il diritto di poter fare impresa, che va reclamato, preteso e tutelato.

Con queste motivazioni il Consiglio Direttivo della nostra Associazione ha fatto propria la proposta di programmare nei prossimi mesi del nuovo anno una assise generale, da tenersi presso la Sede di Confcommercio e con la presenza delle Istituzioni, specificatamente dedicata alla questione dei reati predatori ai danni della distribuzione automatica.

Voglio cogliere la presente circostanza per condividere con voi tutti un augurio di fiducia per il Nuovo Anno, la fiducia di rinnovata prosperità.

Piero Angelo Lazzari
Presidente CONFIDA