IL TAR DEL LAZIO CONFERMA LA SANZIONE DELL’ANTITRUST. CONFIDA VALUTA IL RICORSO AL CONSIGLIO DI STATO
IL TAR DEL LAZIO CONFERMA LA SANZIONE DELL’ANTITRUST. CONFIDA VALUTA IL RICORSO AL CONSIGLIO DI STATO

Infonews CONFIDA 36/2017

LAZZARI: “Non condividiamo le conclusioni a cui è giunta l’AGCM, siamo certi di aver sempre operato nel pieno rispetto delle regole poste a tutela della concorrenza e dei consumatori”

 Il TAR Lazio ha rigettato il ricorso presentato da CONFIDA per l’annullamento del provvedimento n. 26.064 dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato (AGCM) dell’8 giugno 2016, non accogliendo le obiezioni avanzate dai legali dell’associazione.

“Consentitemi di esprimere i miei sentimenti di profonda amarezza – spiega il Presidente di CONFIDA Piero Angelo Lazzari – e di sconcerto per una vicenda che si è mossa sui binari di un travisamento delle dinamiche di funzionamento del mercato della distribuzione automatica e delle logiche che li sottendono. CONFIDA non condivide le conclusioni a cui è giunta l’AGCM ed è certa di aver sempre operato nel pieno rispetto delle regole poste a tutela della concorrenza e dei consumatori e continuerà a farlo. Per questo valuteremo a breve un ricorso al Consiglio di Stato”.

 “Il mio invito – conclude il Presidente Lazzari – a tutti gli associati e non solo, ma a tutte le realtà imprenditoriali che a vario titolo operano nella filiera della distribuzione automatica è di non cadere nel “tranello” delle divisioni interne che creerebbero un ulteriore danno ad un settore già duramente colpito in questi anni da aumenti delle aliquote IVA e gravosi adempimenti fiscali come l’introduzione della trasmissione telematica dei corrispettivi. L’unità del settore è la conditio sine qua non per la ripresa. 

Da sempre CONFIDA ha svolto la propria funzione di rappresentanza nell’interesse generale di tutto il Settore, senza distinzioni.

Con queste motivazioni e finalità, la nostra Associazione è stata e sarà sempre punto di riferimento unitario per la difesa e valorizzazione del Settore della distribuzione automatica, un comparto rilevante a livello economico e occupazionale per il nostro Paese”.